La malattia di Raynaud: i nostri consigli per un buon inverno

L’inverno è una formidabile stagione per le persone con la malattia di Raynaud. Le dita e le dita diventano bianche o blu, cattiva circolazione del sangue che provoca un forte dolore alle estremità del corpo ( … ) Dr. Ariane Cazeau, angiologo, offre consigli per affrontare le basse temperature e a tenere le dita al caldo.

Frequente nelle donne, fenomeno di Raynaud può verificarsi intorno all’età di 15-20 anni. Questa disregolazione del flusso di sangue soprattutto colpisce le estremità del corpo, come mani e piedi. Anche se benigna, questa malattia a volte può spaventare, in quanto può essere doloroso dalle sensazioni di formicolio e intorpidimento causa. Le dita e le dita diventano bianche o blu, non c’è bisogno di panico, anche se l’inverno è una formidabile stagione per le persone che soffrono di questa malattia. Buona gesti sono necessari per il warm up .

Fase di riscaldamento senza impedire al sangue diFase di riscaldamento senza impedire al sangue di

circolazione principale reflex quando si è affetti da malattia di Raynaud è prima di scaldarsi bene. “Non è necessario per scaldare le mani e piedi”, ricorda Ariane Cazeau, “è necessario per riscaldare tutto il tuo corpo. “Per questo, abbiamo messo su un abbigliamento caldo e non esitiamo a sovrapporre gli strati a seconda della fase della malattia. A casa, è possibile utilizzare scaldamani o scaldapiedi, o mettere le mani sotto l’acqua calda.

Tuttavia, se abiti caldi sono da preferire, tutto ciò che è stretto è evitato, che può bloccare la circolazione del sangue, come le cinture di impostare al massimo e gioielli che si stringono.

Adattato dietaAdattato dieta

La malattia di Raynaud è nella maggior parte dei casi benigna. Il trattamento medico è inutile, a meno che non diventi la disattivazione o appare come una conseguenza di una malattia autoimmune . “La cosa principale è quello di idratare bene per facilitare la circolazione”, consiglia Ariane Cazeau. La vitamina B3, per esempio, è coinvolto nella sintesi dei globuli rossi e di diversi ormoni. Aiuta a riparare geni, così come la pelle che possono essere gravemente danneggiati da malattie e segnato da crepe. Si è trovato in proteine animali (pesce, carne, soprattutto fegato e carni bianche, uova), così come dei semi oleosi (di oliva, di lino, di soia, di girasole …) e Di cereali integrali. La vitamina E è anche necessario per il suo ruolo come vasodilatatore, vale a dire che permette di dilatare i vasi sanguigni, in particolare le arterie e le vene. Noci, avocado e verdure verdi sono anti-infiammatori e anti-piastrine proprietà che evitare di fare le articolazioni dolorose.

Certe abitudini sono tuttavia di essere bandito, come il caffè, alcol, sigarette, che può causare la vasocostrizione dei vasi. “Ridurre la dimensione dei vasi sanguigni, che è causa di cattiva circolazione del sangue,” dice l’angiologo. È raccomandato per la pratica quotidiana di attività fisica, come camminare per riscaldare tutto il corpo ed evitare di sedersi troppo a lungo e incrociare le gambe, che blocca la circolazione. Quando il vostro soggiorno ancora per troppo tempo, il sangue circola male, quindi è importante muovere le tue dita e le dita dei piedi con regolarità, in modo da non lasciare il tempo per i vasi sanguigni a ritrarre, “consiglia di Ariane Cazeau.

Stimolare la circolazione del sangue con cura

Ci sono diversi modi per stimolare la circolazione del sangue : alcune piante come la vite rossa, amamelide, ippocastano, ginkgo bilboa sono efficaci Stimolare la circolazione del sangue con curanell’alleviare i disturbi della circolazione venosa. La doccia Scozzese è ideale per le persone con malattia di Raynaud, perché alterna acqua calda e fredda per attivare la circolazione. Massaggi manuali e di drenaggio linfatico e può anche contribuire a stimolare la circolazione e, se ritenete che i vostri piedi sono freddi, massaggiare per le ginocchia per riscaldare tutto il tuo corpo.

Anne-Sandrine Arensberg, naturopata, ci dà un po ‘ di olio ricetta per il massaggio dopo la doccia. In un matraccio da 100 ml, mescolare:

– 3 ml di olio essenziale di cipresso

– 5 ml di olio essenziale di cedro della Virginia

– 50 ml calophyll

olio vegetale Completare la preparazione con olio vegetale di Albicocca o di macadamia. Sulla pelle bagnata, massaggiare i piedi verso le cosce.

Grazie per Ariane Cazeau , angiologo e Anne-Sandrine Arensberg , naturopata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *